Mentre un abbigliamento adeguato è importante in qualsiasi ufficio, l’abbigliamento professionale nello studio medico è fondamentale. Mantenere un aspetto professionale è la chiave per il comfort e la fiducia del paziente. Qui di seguito è una guida in 4 fasi per aiutare a navigare le insidie di vestirsi per l’ufficio medico.

Abito professionale nello studio medico

Prima di tutto, il personale dello studio medico ha a che fare con i pazienti a un livello molto personale. Hanno un contatto fisico con il paziente e hanno accesso generale a informazioni altamente sensibili come la storia della salute e i numeri di previdenza sociale. Presentandosi in modo professionale, il personale dell’ufficio fornisce un ambiente che assicura la fiducia del paziente. I pazienti hanno bisogno di sentirsi sicuri nell’ufficio e che le loro informazioni sono gestite in modo rispettoso e professionale.

L’importanza dell’abbigliamento professionale nel settore medico e sanitario.

La pulizia è vicina alla divinità.

È importante avere un aspetto pulito e ben curato. La pulizia è fondamentale in uno studio medico. Corpi e capelli non puliti possono essere allarmanti per i pazienti, ma anche cose semplici come vestiti strappati, vestiti stropicciati o vestiti che non si adattano correttamente possono proiettare un ambiente che non riesce a prendere sul serio la salute e la sicurezza del paziente. Nel frattempo, un abbigliamento e un aspetto meticolosi aiutano a proiettare l’idea che la pulizia, l’ordine e la professionalità sono importanti e quindi anche la salute e la sicurezza del paziente.

Accessori.

Accessori sobri, come capelli, unghie, trucco e tatuaggi, mantengono l’attenzione sul paziente e non sul personale. Attirare l’attenzione con grandi gioielli o tatuaggi visibili può proiettare involontariamente l’idea che il paziente sia secondario. Inoltre, capelli estremi, trucco eccessivo e unghie lunghe possono dare ai pazienti l’idea che la loro salute e sicurezza non sia l’obiettivo primario dell’ufficio.

Scarpe.

Mentre molti professionisti del settore medico passano ore in piedi, dovrebbero prestare attenzione nella scelta delle calzature. Specialmente per i professionisti medici in camice professionale, le scarpe possono risaltare ai pazienti, quindi è importante assicurarsi che non siano solo comode, ma che mantengano un aspetto professionale. Gli zoccoli in stile Dansko sono buoni esempi di scarpe accettabili, mentre gli stivali da neve, le scarpe stile pantofola, le Converse o altre scarpe sportive, gli Ugg, gli stivali da cowboy e i tacchi alti sono esempi di scarpe che non dovrebbero essere indossate in un ambiente medico.

Abbigliamento.

Un professionista medico dovrebbe indossare un abbigliamento classico, professionale e ben aderente. Dovrebbe permettere al dipendente di proiettare fiducia e professionalità, che a sua volta fornirà ai pazienti la rassicurazione che le loro vite sono in buone mani. L’abbigliamento che è rivelatore, offensivo (come t-shirt con messaggi), o fatto di qualsiasi materiale che perde (come paillettes o glitter) o non è considerato professionale (come jeans, pelle o spandex) non deve essere indossato.

Vestendosi in modo professionale e senza tempo, il dipendente permette che l’attenzione rimanga dove appartiene, sul paziente. I dipendenti dell’ufficio medico dovrebbero costantemente rivedere il loro abbigliamento per assicurarsi che proietti l’idea, dal punto di vista del paziente, che l’attenzione primaria nell’ufficio è sulla sicurezza e il comfort dei suoi pazienti.

Liberamente tratto e tradotto da: viditymedicaldesignblog.com

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.